Nacque a Lima il 20 aprile 1586, decima di tredici figli. Il suo modello di vita fu santa Caterina da Siena. Come lei, vestì l'abito del Terz'ordine domenicano, a vent'anni. Allestì nella casa materna una sorta di ricovero per i bisognosi, dove prestava assistenza ai bambini ed agli anziani abbandonati. Dal 1609 si richiuse in una cella di appena due metri quadrati, costruita nel giardino della casa materna, dalla quale usciva solo per la funzione religiosa. Ebbe visioni mistiche. Morì, straziata dalle privazioni, il 24 agosto 1617.

S - Santi Q-R: S. ROCCO (sec. XIV)

Nacque a Montpellier (Francia) nel secolo XIV. Le fonti su di lui sono poco precise. Peregrinando per l'Italia centrale si dedicò ad opere di carità e di assistenza ottenendo continue conversione. Sarebbe morto in prigione, il 16 agosto di un anno imprecisato dopo essere stato arrestato da alcuni soldati perché sospettato di spionaggio. Invocato nelle campagne contro le malattie del bestiame e le catastrofi naturali, il suo culto si diffuse in quanto legato in particolare al suo ruolo di protettore contro la peste.

Radegonda nacque nel 518. Era la figlia del re dei Turingi, Bertario e fu regina di Francia. Nel 531 Clotario I, re di Francia, la portò con sé dalla Turingia, la inviò a studi adatti al suo alto rango e le diede un'istruzione letteraria di grande rilievo. Intorno al 540, la sposò nonostante Radegonda non fosse consenziente. Clotario mostrò ben presto la sua indole violenta che Radegonda sopportò fin quando possibile. Poi, ottenuto il consenso dal vescovo Medardo, si ritirò nel monastero di Tours. Passò quindi nel convento di Saix e, infine, per 30 anni nel monastero di Poiters "dai lei stessa fatto edificare", dove morì il 13 agosto 587.

S - Santi Q-R: S. ROMUALDO (952-1027)

Nato a Ravenna, dopo l'esperienza in Spagna iniziò una serie di peregrinazioni lungo l' Appennino con lo scopo di riformare monasteri ed eremi sul modello degli antichi cenobi dell'Oriente. La sua fama e il suo carisma lo misero più volte in contatto con i potenti, principi e prelati. Fondò numerosi eremi, l'ultimo dei quali fu Camaldoli.

Le prime biografìe di questa santa mistica agostiniana, che la resero famosa nel mondo, furono pubblicate oltre un secolo dopo la sua morte. Quanto sappiamo di lei fu condensato nella biografia che le Agostiniane di Cascia inviarono a Roma nel 1628 in occasione della ufficiale beatificazione che ne fece Urbano VIII. Il corpo incorrotto di S. Rita da Cascia è oggi esposto alla venerazione degli innumerevoli pellegrini in un'urna argento nella basilica-santuario eretto dalla pietà dei fedeli nel 1943.

Riccardo intraprese diversi viaggi per il bene della diocesi e della Chiesa universale. Innocenzo IV, il debellatore dell'imperatore Federico II (fl250), lo incaricò di predicare per tutta l'Inghilterra la settima crociata per la liberazione della Terra Santa dalle mani degli infedeli. Egli vi si dedicò con grande zelo e in tutte le città e paesi in cui giunse organizzò la raccolta delle elemosine per aiutare la spedizione di S. Luigi IX, re di Francia.

S - Santi Q-R: S. RUDESINDO (907-977)

Sua madre lo affidò al vescovo di Durmio, sotto la cui direzione Rudesindo fece rapidi progressi nella scienza e nella pietà. Aveva appena vent'anni quando, alla morte del prelato, fu scelto per succedergli. Spaventato di una simile incombenza, volle ricusarla, ma Dio lo avvertì di non fare resistenza. Lavorò con zelo alla santificazione del suo gregge, e stabilì dei monasteri in cui amava ritirarsi a pregare, studiare e meditare le divine scritture.

Redazione Segnala "Predicatore zelante, lavorò indefessamente per la repressione dell'eresia nella Spagna e nella Catalogna, coadiuvato da Giacomo I il quale ricorreva sovente al suo ministero e al suo consiglio. Un giorno volle che il Santo lo accompagnasse nell'isola di Maiorca, dove si erano rifugiati i giudei cacciati dal continente. Trattandosi della salvezza delle anime Raimondo non seppe dire di no, ma appena si accorse di una tresca del Re, egli lo riprese con franchezza. Non essendosi il sovrano emendato, Raimondo decise di ritornarsene a Barcellona, parendogli una complicità la sua permanenza a corte. Avendo Giacomo I proibito a tutte le navi di prenderlo a bordo, egli stese il suo mantello sul mare, vi salì sopra, e in sei ore percorse le 160 miglia che lo separavano dal suo convento nel quale entrò a porte chiuse.

"
Redazione Segnala "

L'OSSERVATORE ROMANO, Giovedì 9 Ottobre 1997

Il messaggio del Priore Generale dei Fatebenefratelli

Parola viva per ognuno di noi.
PASCUAL PILES FERRANDO
Priore Generale dei Fatebenefratelli
San Riccardo Pampuri è stato uno degli interpreti migliori del Carisma del Fondatore dell’Ordine ospedaliero dei Fatebenefratelli, san Giovanni di Dio, e con lui l’ospitalità ha raggiunto le più alte vette.
La santità di Riccardo Pampuri è una santità fortemente voluta, in una persona con una grande personalità che nella sua breve vita ha attraversato strade non sempre facili, terreni spesso sconnessi ma sempre intrisi di speranza cristiana e di grande fiducia in Dio.

"
Redazione Segnala "

9. Anni dopo il Maestro Romualdo insegna la via della discrezione.

Con questo capitolo Pier Damiano abbandona l’ordine cronologico e ci porta avanti almeno quindici anni (vedi il capitolo precedente); siamo al tempo della piena maturità del Maestro Romualdo, fra il 993 e il 998, nel monastero di S. Apollinare in Classe o in un luogo vicino (vedi cap. 19). Il contenuto del cap. 9 è tratto quasi per intero dalle grandi fonti monastiche.

 

"
Redazione Segnala "

21. Romualdo spegne un incendio con la preghiera.

L’isola del Peréo, ora Sant’Alberto, a quindici chilometri a nord-ovest di Ravenna, sarà il luogo dove Romualdo fonda un eremo di breve durata e dove l’imperatore Ottone III fa costruire un monastero donde inviare missionari in Polonia (cf capitoli 30 e 28). Il Guglielmo compagno di cella di Romualdo è da identificarsi con Guglielmo di Pomposa, il quale, eletto abate di quel monastero, vi aggiunse un eremo, in conformità con la prassi di Cuixá e Montecassino.

"
Redazione Segnala "

30. Ottone III fa costruire il monastero del Peréo.

Questo capitolo ci porta indietro e cioè all’autunno del 1001 (vedi la nota cronologica al cap. 26). Con la costruzione del monastero di S. Adalberto accanto all’eremo del Peréo si tenta di realizzare un progetto monastico completo in cui, all’interno della stessa vocazione monacale, si esprime una grazia multiforme dello Spirito. Sebbene S. Bruno Bonifacio ci informi che l’idea di aggiungere il monastero e la missione all’eremo era partita non da Romualdo ma da Ottone, lo schema pluralistico del progetto corrispondeva perfettamente alla visione monastica di Romualdo. (cf. Vita dei cinque fratelli, cap. 4).

"
Redazione Segnala "

40. Romualdo incute timore ai potenti.

Romualdo, come la maggior parte dei santi, mette paura ai potenti, non ai ladruncoli (vedi capitoli 36).

 

Ranieri aveva ripudiato la moglie a motivo dei suoi parenti e si era unito con la moglie di un suo consanguineo, che egli stesso aveva ucciso, quasi involontariamente, mentre ne era inseguito. Per questa ragione, Romualdo, per non rendersi suo complice, non volle abitare gratuitamente in un suo possedimento e gli pagò una moneta d’oro per l’acqua e un’altra per la legna. Ranieri avrebbe voluto assolutamente rifiutarle, avrebbe preferito dare anziché ricevere qualcosa dal santo. Finì però con l’arrendersi e acconsentire piuttosto che vedere Romualdo andar via.

"
Redazione Segnala "

56. Ingelberto rifiuta di riconoscere in Romualdo lo spirito di profezia.

L’Ingelberto dei capitoli 56-57 è il perfetto esempio dell’eremita che, fra digiuni e austerità, rimane un uomo carnale. Separatosi da Romualdo, uomo dello Spirito, Ingelberto presume di dirigere gli altri, senza quella discrezione e quell’umiltà che sono i segni immancabili del vero eremita.

"
Redazione Segnala "

Prologo

Contro di te, o mondo immondo 1, io devo protestare! Tu vanti una turba insopportabile di stolti sapienti, loquaci con te e muti con Dio. Hai tanti superbi che s’innalzano arrogantemente per la loro vana eloquenza o per la loro filosofia vuota. Ma non hai nessuno che se la sente di documentare cose utili alla edificazione del prossimo e tramandarle così ai posteri. Nei tuoi tribunali hai tanti avvocati che sanno patrocinare, con lunghe orazioni, liti concernenti affari secolari o contese processuali. Ma nella santa Chiesa non hai nessuno che sia in grado di illustrare per iscritto le virtù e le gloriose azioni di un solo santo. Hai tanti sapienti a far del male, ignoranti però a fare il bene [cf. Geremia 4,22] 2.

"
Redazione Segnala "

Di S. Pier Damiano

Traduzione, Commento e Note a cura di Thomas Matus

Introduzione

Mentre scrive la Vita del beato Romualdo (= VR), Pier Damiano si trova al monastero di San Vincenzo presso la gola del Furlo, provincia di Pesaro e Urbino. Ha trentacinque anni ed è da otto anni monaco al piccolo eremo benedettino di Fonte Avellana. Siamo nel 1042, quindici anni dopo la morte di Romualdo.

"
S - Santi Q-R: San Riccardo Pampuri
Redazione Segnala "

Di Paola Bergamini

Erminio Pampuri nacque a Trivolzio, alle porte di Milano, nel 1897. Per sei anni fu medico condotto a Morimondo. Entrò nell'ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio (Fatebenefratelli) nel 1927, con il nome di Riccardo. Morì tre anni dopo. È stato canonizzato da Giovanni Paolo II il 1° novembre 1989 con queste parole: «È una figura straordinaria vicina a noi nel tempo, ma più ancora ai nostri problemi ed alla nostra sensibilità. La sua vita breve, ma intensa, è uno sprone per tutto il popolo di Dio, ma specialmente per i giovani, per i medici, per i religiosi».

"
Redazione Segnala "

Di questo santo abate benedettino, discendente non dai conti di Aurillac (Cantal), in Francia come si era sempre ritenuto, ma dalla famiglia dei Turlande, non conosciamo esattamente né l'anno né il luogo di nascita. Sua madre, sorpresa dalle doglie del parto mentre si recava ad un castello vicino a casa, lo diede alla luce in mezzo ad un bosco. Da quell'incidente, ci fu chi pretese concludere che il bambino sarebbe diventato un giorno un celebre eremita. Si dice pure che la mamma, rimasta senza latte, abbia dato a balia il figlio successivamente a due donne, ma che Roberto si sia rifiutato di prendere da loro il latte per la cattiva vita che conducevano.

"
Redazione Segnala "

II patriarca dei Cistercensi nacque verso il 1024 nella Champagne (Francia), forse a Troyes o nei dintorni di questa città, da ricchi e nobili genitori. Per ottenere da Dio la remissione delle loro quotidiane fragilità, essi facevano ai poveri abbondanti elemosine. Poco tempo prima che il santo nascesse, la madre, Ermengarda, vide in sogno la SS. Vergine che le offriva un anello d'oro dicendo: "Io voglio per fidanzato il figlio che tu hai concepito; ecco l'anello del contratto".

"

Ricerca di contenuti cattolici

Sottocategorie

· Tutte le Categorie
· Ap - Apologetica
· Ap - Chiesa primitiv
· Ap - Nemici della Ch
· Ap - Non cattolici
· Ap - Quesiti di stor
· Ap - Temi controv.
· B - Beati A
· B - Beati B
· B - Beati C
· B - Beati D
· B - Beati E
· B - Beati F
· B - Beati G
· B - Beati H-L
· B - Beati M
· B - Beati N-O
· B - Beati P-R
· B - Beati S-T
· B - Beati U-Z
· B - santi e beati
· Bib - Come interpret
· Bib - Errori esegesi
· Bib - Testi inelud.
· Ch - Contro corrente
· Ch - Crisi
· Ch - Persecuzioni
· Ch - Sentire nella C
· Cont - Dissenso catt
· Cont - Eretici mod.
· Cont - Miscellanea
· Cont - Teol liberaz.
· Dev - Altre devoz.
· Dev - Devoz. Mariane
· Dev - Sacro Cuore
· Dev - San Giuseppe
· Dev - SS Eucarestia
· Ec - Attualità ecum.
· Ec - Dialogo interr.
· Ec - Magistero fond.
· Ec - Orientali
· Ec - Temi ecum.
· Ev - Asp. particol.
· Ev - Catechesi
· Ev - Islam
· Ev - Nuova evangel.
· Ev - Testimoni di G.
· Fil - Breve corso
· Fil - Gnoselogia
· Fil - Miscellanea
· Fil - Temi metafisic
· Fil- Storia filosof.
· Lit - Anno liturgico
· Lit - Congr Culto
· Lit - Direttorio lit
· Lit - Miscellanea
· Lit - Ore liturgiche
· Lit - Santa Messa
· Mor - Bioetica
· Mor - Dott. Sociale
· Mor - Economia
· Mor - Omosessualità
· Mor - Pace e pacif.
· Mor - Questioni
· Mor - Sull'Aids/Hiv
· Pont.Cons.Testi Leg.
· S - Santi A
· S - Santi B
· S - Santi C
· S - Santi D
· S - Santi E
· S - Santi F
· S - Santi G
· S - Santi H-K
· S - Santi in cammino
· S - Santi L
· S - Santi M
· S - Santi N-P
· S - Santi Q-R
· S - Santi S
· S - Santi T
· S - Santi U-Z
· Sac - Celibato sac.
· Sac - Laicato
· Sac - Perfectae char
· Sac - Spiritualità
· Sacr - Battesimo
· Sacr - Confermazione
· Sacr - Eucarestia
· Sacr - Istit da Gesù
· Sacr - Matrimonio
· Sacr - Ordine
· Sacr - Penitenza
· Sacr - Sacramentali
· Sacr - Unzione inf.
· Sc - Evoluzionismo
· Sc - Psicologia
· Sc - Scienza e fede
· Storia - età antica
· Storia - Modernità
· Storia - Secolo lumi
· Storia cristiana
· Teol - Ascetica
· Teol - Dir. canonico
· Teol - Fondamentale
· Teol - Mariologia
· Teol - Morale
· Teol - Patristica
· Teol - Questio disp.
· Tom - Magistero pont
· Tom - Scritti di Tom
· Tom - Scritti su Tom
· Vita - Attualità
· Vita - Catechesi
· Vita - Educazione
· Vita - Famiglia
· Vita - Figli&consigl
· Vita - La droga
· Vita - Le virtù
· Vita - Preghiera
· Vita - Procreazione
· Vita - Vita interior

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder